Missing image

COMITES: POSITIVO RIAPRIRE I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE LISTE DOVE NON ERANO STATE PRESENTATE

Si tratta delle circoscrizioni consolari di: Vienna, Liegi, Lione, Nizza, Atene, Dublino, Oslo, Lisbona, Edimburgo, Praga, Bucarest, San Marino, Barcellona, Madrid, Stoccolma, Bogotà, San José, Chicago, Detroit, San Francisco, Perth, Città del Capo, Pretoria, Bangkok.

È positivo che il Ministro agli Esteri, Gentiloni, abbia deciso di prevedere il rinnovo dei Comites anche in quelle circoscrizioni in cui non si era presentata nessuna lista. La decisione di riaprire i termini in 24 circoscrizioni consolari favorirà una maggiore partecipazione dei cittadini all’importante appuntamento del 17 aprile prossimo, quando, dopo dieci anni, i Comitati degli italiani residenti all’estero verranno finalmente rinnovati. È un risultato positivo, raggiunto anche grazie al lavoro congiunto di deputati e senatori del PD eletti all’estero.

Per votare è necessario registrarsi entro il 18 marzo 2015, inviando una mail, un fax o una lettera cartacea al proprio consolato di riferimento, allegando anche la copia del documento d’identità. Va ribadita l’importanza di queste elezioni. I Comites, nella loro qualità di organi elettivi a livello locale, sono una sorta di consigli comunali degli italiani nel mondo.

Lo dichiarano i deputati PD eletti all´estero, La Marca, Garavini, Farina, Fedi, Porta, commentando l’approvazione del decreto del Ministero degli Esteri che riapre i termini per la presentazione di liste di candidati alle prossime elezioni per i Comites, limitatamente alle circoscrizioni consolari dove nessuna lista di candidati era stata ammessa.